Rudy2's Multilingual Blog

Just another WordPress.com weblog

NUVOLE mortali(ITALIANO)

leave a comment »

venerdì, marzo 19, 2010

Nuvole mortali

http://www.tankerenemy.com/2010/03/nuvole-mortali.html

Pubblichiamo un articolo di Deborah Dupré, in cui la redattrice, dopo aver accennato alla normativa statunitense che de facto e de iure permette esperimenti chimici e biologici sull’inerme ed inconsapevole popolazione, riporta i risultati delle analisi dell’acqua condotte dal ricercatore australiano Colin Andrews. I dati delle analisi sono spaventosi (cfr tabella in calce al testo), ma non meno terribile è la situazione legislativa dei vari paesi che legalizzano le scie chimiche e nefandezze simili, ricorrendo alle solite clausole che vanificano i principi generali. Così, in Italia, l’articolo 32 della Costituzione recita: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario, se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”. In quella subdola postilla, “se non per disposizione di legge”, si nasconde l’insidia di una legge che tutto può prevaricare. Codici e codicilli, decreti e distinguo per stritolare i cittadini. Siamo avvelenati, giorno dopo giorno… a norma di legge.

 Centinaia di migliaia di Statunitensi sono stati presi di mira come cavie umane per sperimentare le peggiore arma di distruzione di massa, comprese le armi biochimiche. Dalla Seconda guerra mondiale, intere città statunitensi sono state segretamente irrorate con composti chimici dannosi per gli esseri viventi, in nome della “ricerca”. Sarebbe ingenuo pensare che questa attività si sia arrestata. Un tentativo del Congresso di frenare gli abusi tecnologici contro i cittadini attraverso sperimentazioni, prive di qualsiasi assenso, incluse le ricerche segrete, è stato compiuto dall’ex astronauta e senatore John Glenn con il suo “Human Research Subject Protections Act of 1997” S.193 (105th Congress). Presentando lo Human Research Protection Act, Glenn ha evidenziato: “le gravi lacune nel nostro sistema giuridico. Sotto l’attuale esecutivo, è possibile rinunciare al consenso informato ed all’ I.R.B., il consiglio di revisione istituzionale”. Una delle carenze giuridiche più serie è costituita dalla formulazione della Sezione 1520a, capitolo 32 del Codice degli Stati Uniti Titolo 50 che, di fatto, autorizza i militari a condurre sperimentazioni letali. La legge stabilisce che il segretario della Difesa non può eseguire esperimenti chimici o biologici sulle popolazioni civili, a meno che tali test non siano per fini medici, terapeutici, farmaceutici, agricoli, industriali o per la ricerca in generale o per la protezione contro le armi o per finalità interne, compreso il controllo anti-sommossa. […]

Colin Andrews ha esaminato l’acqua piovana in seguito a pesanti irrorazioni perpetrate in Australia. Egli fornisce l’analisi delle acque, comparando l’idrometeora con il prezioso liquido erogato dagli acquedotti e con l’acqua in bottiglia.

Il documento pdf con le analisi è visionabile a questo link.

Nota: attualmente l’articolo che abbiamo tradotto non è più disponibile su examiner.com Fonte: http://www.examiner.com/

Written by rudy2

March 25, 2010 at 03:30

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s